Il sogno di ogni imprenditore.

Un’organizzazione composta da un gruppo motivato, coeso, armonico e teso verso il raggiungimento dei risultati e degli obiettivi di crescita e sviluppo. Se crescita significa delega e non poter più contare solo sul controllo personale, solo un sistema di regole e di valori realmente condivisi permette di raggiungere quel sogno.

Gestione dei rischi e D. Lgs. 231/2001: adempimento o tema strategico?

La gestione dei rischi più che un rito di pianificazione, se non è solo comunicazione di affidabilità  per l’esterno, assicura questa coesione e se intesa in questo modo diventa strumento strategico e fondato su informazioni attendibili.

Il cambiamento deve passare da progetto a cultura diffusa ma questo significa poter contare su una gestione dei rischi partecipata e su una condivisione del modo di affrontare l’incertezza e le sfide

Il modello organizzativo esimente secondo il D. Lgs. 231/2001 funziona all’interno di una gestione dei rischi così intesa ed è in questo senso che realmente contribuisce alla performance aziendale.


Se vuoi saperne di più, partecipa al

Seminario “«Modello 231» e gestione dei rischi.
Dalla conformità agli standard a fattore strategico e competitivo

 

Quando: 30 gennaio 2016

Si parlerà di:

  • Gestione del cambiamento, sviluppo delle competenze, e gestione rischi
  • ISO 31000
  • Sistemi di gestione certificati e modello 231
  • Sistemi informativi a supporto del risk management

Scarica qui il programma completo.

Destinatari: dirigenti, manager, quadri, rappresentanti di imprese

Quota Iscrizione:  € 30 IVA inclusa (24.59 € + IVA) per partecipante, comprensiva di pranzo -nelle sale dell’Antica Dimora- ed atti del seminario.

I posti sono in numero limitato:

iscriviti subito qui

 

In collaborazione con:

GestioneRischi30ottobre

Annunci